Referto e diagnosi

Come per qualsiasi altra terapia medica, si inizia con un approfondito esame dal quale deriverà una diagnosi personalizzata, base di partenza per un trattamento efficace ed ottimale. In questa fase, prima di iniziare la cura ortodontica vera e propria, devono essere presi in considerazione diversi aspetti, come ad esempio la posizione dei mascellari e dei denti nonché il rapporto tra loro o l'armonia tra labbra, lingua ed arcate dentali. Tutto ciò riveste una notevole importanza nella scelta del piano di trattamento individuale. Per il paziente, tutte le procedure inerenti l'esame obiettivo del caso non prevedono grosse perdite di tempo né condizioni di particolare disagio.
In linea di massima sono necessarie anche alcune radiografie che permetteranno all'ortodontista di valutare i rapporti interdentali o la presenza di elementi non ancora erotti (germi dentari) ed eventuali patologie. Altrettanto importante è la conformazione di entrambi i mascellari per le ulteriori analisi e la definizione del piano di trattamento. Per l'ortodontista, tutti questi calcoli e studi comportano molte ore di lavoro e presuppongono una sua notevole conoscenza scientifica e tecnica. Tuttavia, quanto più accurata sarà la preparazione del caso, tanto maggiori saranno le probabilità di successo del trattamento ortodontico.